BOCA DEL FOGO

Per “bocca del fuoco”, si intende l’apertura del forno dalla quale i vetrai accedono ai crogioli contenenti la pasta del vetro fuso. Utilizzando appositi strumenti quali canne (forate o meno) o speciali strumenti detti “cazze” (a forma di grande cucchiaio) prelevano il vetro per la lavorazione.

LA STORIA

Nonostante che i primi documenti con riferimento all’arte vetraia veneziana risalgano, solo, all’anno 982 d.c., (anno in cui compare il nome di un artigiano vetraio a Venezia), si ritiene che l’arte della vetreria ebbe origine a Murano nell’VIII secolo. La fama di Murano come centro di lavorazione del vetro decollò quando la Repubblica di Venezia, per prevenire l’incendio degli edifici della città, ordinò ai vetrai veneziani di spostare le loro fonderie a Murano nel 1291.

IL MARCHIO

Il Marchio Vetro Artistico® è’ un marchio collettivo istituito per legge e certifica che i prodotti sono realizzati nell’isola di Murano. Il Marchio, nasce ad opera della Regione del Veneto con la legge n.70 del 23 dicembre 1994. Nel 2001 la gestione del marchio viene affidata al Consorzio Promovetro. L’istituzione del marchio, purtroppo, non riesce a eliminare i falsi che si trovano in molti negozi a causa di commercianti disonesti o veri e propri truffatori che spacciano per “made in Murano” paccottiglia proveniente dai più disparati angoli del pianeta.

This post is also available in: Inglese