Museo del Vetro.

Palazzo Giustinian.

Il museo fu fondato dall’abate Vincenzo Zanetti nel 1861. Nato per istituire un archivio ove riunire le testimonianze della storia dell’isola, rapidamente si evolve nella sua forma museale. Nel 1862 viene anche collegato a una scuola che permetteva ai vetrai di studiare i disegni e i modelli dei vetri contenuti nel museo. Nel 1923, con l’annessione di Murano al Comune di Venezia, il Museo del vetro viene incluso nei Musei civici comunali. Le sue collezioni furono soggette ad un riordinamento nel 1932, con l’aggiunta dei vetri delle collezioni Correr, Cicogna e Molin. In seguito, venne istituita una sezione archeologica i quali elementi di maggior prestigio sono vetri provenienti da Zara. Oggi le collezioni del museo, vengono incrementate da donazioni da parte delle fornaci dell’isola, che vanno ad arricchire soprattutto la raccolta contemporanea.

This post is also available in: Inglese